Menu

Goccio Rosso

Vino Biologico  

senza solfiti aggiunti,  

non filtrato, vegano

BIO

TM

Goccio Rosso

Negli ultimi anni ci sono stati comitati internazionali (europei) per definire regole comuni di vinificazione bio, oltre naturalmente all'utilizzo di uva da agricoltura bio.

Si e'  arrivati infine ad un accordo di compromesso, a causa della difficolta'  da parte dei produttori di alcuni Paesi (Francia ed altri del Centro Europa) ad accettare vincoli in particolare su bassi valori di solfiti.

Vino Biologico ?

Dalla campagna 2011-2012 con il nuovo regolamento comunitario e'  stato quindi reso obbligatorio in etichetta il logo tipico dei prodotti bio.

     Il controllo dell'Organismo di controllo (nel ns caso Icea) si spinge  anche sulle operazioni di cantina mediante:

     .      PAL (programma annuale di produzione): per verificare la congruenza tra quantita' di uva bio prodotta/certificata e quantita' di vino ottenuto;

     .      ricetta di produzione: come per ogni prodotto bio trasformato, bisogna dichiarare gli ingredienti utilizzati (uva in primo luogo, piu' altro eventuale);

.  oltre alla lista di prodotti chimici non ammessi in generale in agricoltura bio,

     .       ora esiste anche una lista di prodotti ammessi/non ammessi per le operazioni di vinificazione;

     .      presa visione ed autorizzazione delle etichette: verifica e controllo delle indicazioni obbligatorie bio (vino prodotto con uva da agric. bio + riferimenti al codice dell'organismo di controllo e cod. dell'operatore)

           Finalmente quindi esiste anche il vino biologico, oltre all'uva da cui e'  stato prodotto!

Certo le manipolazioni in cantina hanno la loro importanza, considerando la quantita'  e varieta'  di additivi a cui si e'  arrivati negli anni, spesso in base a spinte commerciali (stabilizzare il prodotto ed accelerare i tempi per la commercializzazione) e/o mode del momento.

All'effetto tossico dell'alcol si aggiunge quindi quello di tutti gli additivi utilizzati: ormai la lista e' quasi infinita, dai materiali dei filtri, ai prodotti di origine vegetale ed animale per favorire la decantazione ... alla goccia di silicone sui tappi in sughero per agevolare la stappatura ...

      Di fatto secondo noi resta centrale la gestione agricola della vigna, per arrivare all'uva bio con cui viene prodotto il vino:

           il discorso potrebbe fermarsi qui, considerando che,

           se venissero vietati disseccanti, diserbanti e prodotti antiparassitari sistemici normalmente utilizzati nell'agricoltura convenzionale (lotta integrata compresa), probabilmente buona parte della viticoltura, compresa quella piu'  blasonata, si fermerebbe perche' economicamente non sostenibile secondo i canoni attualmente accettati.

Per farsi un'idea delle proporzioni, basta vedere una qualsiasi struttura di distribuzione dei prodotti ad uso enologico sul territorio: 1/3 della superficie dei capannoni e' destinato alla meccanica enologica (pompe, tubi, diraspatrici, serbatoi...), 2/3 agli additivi per la vinificazione...

> 4 Vino biologico

(placeholder)

Approfondimenti